CONSULENTI DEL LAVORO - CERTIFICAZIONE REGOLARITA' IMPRESE
Il 15 gennaio 2014, allo scopo di diffondere la cultura della legalità e semplificare gli adempimenti a carico dei datori di lavoro, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha stipulato un Protocollo d'Intesa con l'Ordine dei Consulenti del lavoro per l'asseverazione della regolarità delle imprese in materia di contribuzione e di retribuzione. In altre parole, ai consulenti del lavoro è riconosciuta la possibilità, su richiesta del datore di lavoro, di certificare la regolarità contrattuale, retributiva e contributiva dell’impresa.
 
L'asseverazione, ASSE.CO., sarà rilasciata dal Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, anche attraverso la propria Fondazione Studi,  e consentirà di certificare la regolarità rispetto a lavoro minorile, orario di lavoro, contratti collettivi, obblighi contributivi e pagamento della retribuzione, relativi al lavoro subordinato e parasubordinato instaurati dai datori di lavoro. L'ASSE.CO. ha validità annuale e prevede idonee verifiche quadrimestrali per constatare il permanere delle condizioni di regolarità.
 
La garanzia della regolarità così certificata dai Consulenti del Lavoro consentirà ai datori di lavoro di fare affidamento sulla correttezza dei propri adempimenti, semplificandone la gestione. Inoltre, i datori di lavoro che sceglieranno di aderire all’iniziativa, potranno beneficiare di un ulteriore vantaggio, da non sottovalutare: l’art. 7 del Protocollo stabilisce infatti che la Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, al fine di realizzare un più efficace utilizzo delle risorse ispettive disponibili, orienterà l’attività di vigilanza in via assolutamente prioritaria nei confronti delle imprese prive dell’ASSE.CO. (fatta eccezione per specifiche richieste di intervento, indagini demandate dall’Autorità o eventuali controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni).