DURC E COMPENSAZIONE CON I CREDITI VERSO LA PA: ISTRUZIONI OPERATIVE INPS
Le imprese che vantano crediti certi, liquidi ed esigibili nei confronti della Pubblica Amministrazione, di importo almeno pari agli oneri contributivi accertati e non ancora versati dal datore di lavoro, possono comunque ottenere il rilascio del DURC, Documento Unico di Regolarità Contributiva.
 
Con Circolare n. 16 del 30 gennaio 2014, l’Inps ha dettato le disposizioni operative per far funzionare il sistema del DURC in compensazione, che consente alle imprese che siano creditrici nei confronti delle pubbliche amministrazioni (Stato, enti pubblici nazionali, regioni, enti locali ed enti del servizio sanitario nazionale), nei limiti previsti dalla legge, di ottenere il DURC per poter continuare ad operare sul mercato, pur in presenza di debiti previdenziali e assicurativi, anche se già iscritti a ruolo.
 
La regole di base è che, in presenza di una certificazione di uno o più crediti resa dalle amministrazioni statali, che attesti la sussistenza e l'importo dei suddetti crediti, gli Istituti previdenziali sono tenuti ad attestare la regolarità contributiva. La presentazione della richiesta deve avvenire da parte del soggetto titolare del credito.
 
Per ulteriori informazioni clicca qui per scaricare la Circolare Inps n. 16 del 30 gennaio 2014.