SEMPLIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE ISPEZIONI

In data 15 febbraio u.s. la Direzione Generale per l'Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro hanno siglato un Protocollo d'intesa volto a semplificare la metodologia di intervento ispettiva, con riferimento alla documentazione richiesta, allo scopo di ridurre non solo la mole di materiale cartaceo fino ad oggi in circolazione, ma anche le ore di attività impiegate in tal senso da parte di aziende, professionisti e pubblica amministrazione.
In particolare, il Protocollo prevede che le aziende, nel corso delle visite ispettive, non dovranno più consegnare agli organi di vigilanza la documentazione che può essere acquisita dalla Pubblica Amministrazione nei propri archivi, nello specifico:

- Comunicazioni obbligatorie telematiche (ad eccezione dei lavoratori domestici);

- Prospetti informativi collocamento obbligatorio ex Legge n. 68/1999;

- Denunce Inail ex art. 12 DPR n. 1124/1965;

- Attribuzione matricola INPS;

- Denunce aziendali e dichiarazioni trimestrali della mano d'opera occupati in agricoltura;

- DURC;

- Certificato iscrizione CCIAA;

- Mod. Unico - 750 - 760 - 770/SA-SC;

- Informazioni relative ai modelli Uniemens dal 2010 in poi consultabili da Net-Inps;

- Importi complessivamente versati tramite mod. F24;

- Informazioni relative ai modelli DM 10 concernenti il personale dipendente (ad eccezione dei dati relativi alle ultime 3 mensilità).

PAGAMENTO ELETTRONICO CONTRIBUTI INPS

A partire dal 1°maggio 2012 il versamento dei pagamenti previdenziali all'Inps dovrà essere effettuato obbligatoriamente, a prescindere dall'importo, tramite strumenti di pagamento elettronici bancari o postali (comprese le carte prepagate).

INFORTUNIO SUL LAVORO / PERIODO DI COMPORTO

La Corte di Cassazione, sez. lav., con sentenza del 29 dicembre 2011, n. 29693, ha statuito che il periodo di assenza del lavoratore dovuto a infortunio sul lavoro non è computabile nel periodo di comporto, nel caso in cui l’infortunio sul lavoro sia imputabile al datore di lavoro (nel caso di specie, l’infortunio della lavoratrice si era verificato nello svolgimento di mansioni alla stessa assegnate - sollevamento di un sacco - incompatibili con le previsioni della Commissione Medica, la quale aveva consigliato lo svolgimento di lavori con impegno manuale leggero).