DL 34/2014: COME CAMBIA IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO?
Cosa cambia rispetto alla disciplina precedente?

Il Decreto non interviene sulla disciplina dei rinnovi (che, a differenza delle proroghe, presuppongono l’intervenuta scadenza del contratto). Pertanto, resta ferma la regola dello stop&go: terminato un contratto a termine, sarà possibile stipularne uno successivo solo dopo un intervallo di 10 giorni (se il contratto scaduto era di durata inferiore ai 6 mesi) o di 20 giorni (se la durata era superiore ai 6 mesi).