2014: anno nero per la vigilanza privata

Anno disgraziato per la vigilanza privata, il 2014. Secondo lOsservatorio di Assiv, sono aumentate sia le ore di cassa integrazione, sia le domande di disoccupazione che di mobilità. Le ore di Cigs autorizzate nel 2014 sono cresciute del 43,4% rispetto al 2013. Maglia nera al Veneto, con quasi 30 volte tante ore rispetto a quelle autorizzate nel 2013; seguono Campania (+ 170%) e Lazio (+140%). Cresce anche la Cassa in deroga (17%), con picchi in Campania (+37%), Lazio (che però ha usato meno ore rispetto al 2013) e Abruzzo, che aumenta di 6 volte sul 2013 le ore autorizzate. Per non faris mancar nulla, è cresciuta anche la disoccupazione (+ 16% di domande rispetto al 2013 e del 77% rispetto al 2012), con picchi in Lombardia (+ 47%), Lazio (+ 17%) e Campania (+ 48%). Last but not least, nel 2014 sono cresciute del 50% le domande di mobilità, con Campania Lazio e Lombardia sempre in pole position. Meno male che siamo nel 2015 della “ripresina”.